Interviste, recensioni e altre pubblicazioni

Senza mai fermarsi – Recensione di Andrea Mucciolo

In Galassia Arte

Giovanni Gut è maestro di delicatezza, assiduo ricercatore del sentimento e della bellezza. Canta l’amore, ma di un genere particolare, che non rappresenta una pura passione ma piuttosto quella elevazione dei nostri sensi che possiamo trovare in un volto di donna, in un quadro, oppure nel cielo mentre viene abbandonato dal sole: Un occhio gonfio di lacrime, / è il cielo che il sole lentamente abbandona. / Confusi contorni, / di nubi e terra, di prati e fiumi. / Nel brivido della bellezza che osserva, / la natura trema.
La scrittura di Giovanni Gut è lineare seppur profondamente rifinita, elegante, superiore. Il poeta sembra porsi delle domande, pare alla continua ricerca di risposte che gli permetteranno forse di raggiungere quella comprensione del passato, della natura e dei sentimenti che tanto agogna…

[continua a leggere]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...